Il Consiglio regionale della Calabria alle prese con il bilancio della Regione

Il presidente del Consiglio regionale Tonino Scalzo ha presenziato oggi al Consiglio regionale calabrese

consiglio_regione_calabria-Il Consiglio regionale chiamato a occuparsi del bilancio della Regione e di altri importanti provvedimenti, tornerà a riunirsi nelle giornate di martedì e mercoledì prossimi, 21 e 22 aprile. E’ quanto ha stabilito la Conferenza dei presidenti dei gruppi consiliari al termine dei suoi lavori odierni. Alla proficua discussione, coordinata dal presidente del Consiglio regionale Tonino Scalzo, hanno preso parte Flora Sculco (Calabria in rete), Sebi Romeo (Partito democratico), Giovanni Arruzzolo (Nuovo centrodestra), Fausto Orsomarso (Gruppo misto), Giuseppe Giudiceandrea (Democratici progressisti), Franco Sergio (Oliverio Presidente), Alessandro Nicolò (Forza Italia), Francesco Cannizzaro (Casa delle libertà) e Giovanni Nucera (La Sinistra). Presenti anche il vicepresidente del Consiglio Francesco D’Agostino e il segretario questore Giuseppe Neri.

La Conferenza – ha affermato il presidente Scalzo – ha preso atto dell’intenso lavoro svolto in seconda Commissione, al fine di arrivare nei termini al varo del pacchetto di provvedimenti normativi e finanziari che compongono il bilancio e presiedono all’attività dell’intera Regione. Nel rispetto delle reciproche posizioni politiche e con senso di responsabilità istituzionale, abbiamo inoltre già convenuto la necessità di programmare, subito dopo la chiusura della sessione di bilancio, un’altra Conferenza dei capigruppo e una nuova seduta dell’Assemblea per affrontare alcuni temi su cui i consiglieri sono al lavoro da tempo, dal contrasto alla povertà all’occupazione, dalla sanità ai trasporti”.

Nel corso della riunione, i presidenti dei gruppi hanno analizzato l’attuale momento politico-istituzionale che pone come prioritaria l’approvazione, nel rispetto dei termini stabiliti dalla legge, del bilancio della Regione. All’ordine del giorno dei lavori del prossimo 21 aprile saranno pertanto inseriti come primi punti il Documento di programmazione economica e finanziaria della Regione per gli anni 2015-2017; il collegato alla manovra di finanza regionale per il 2015; la legge di stabilità regionale; il bilancio di previsione della Regione per l’anno 2015 e il pluriennale 2015-2017, nonché il bilancio del Consiglio regionale.

Tra le questioni che saranno discusse dall’assemblea di palazzo Campanella la prossima settimana, anche il nuovo fabbisogno finanziario del Corecom, la nomina di tre membri del Comitato di coordinamento istituzionale e quella di altrettanti componenti della Consulta regionale per la cooperazione. All’esame della “due giorni” di Consiglio regionale una mozione a firma del segretario questore Giuseppe Graziano contro il rischio della soppressione del Corpo forestale dello Stato  e una seconda a firma della consigliera Sculco in ordine al fallimento della società di gestione dell’aeroporto di Crotone.