Catanzaro: spacciavano droga ed estorcevano denaro, 7 arresti

Le indagini hanno preso le mosse da un tentativo di suicidio di un giovane lametino avvenuto nel mese di giugno 2014

PoliziaE’ in corso dalle prime ore di oggi un’operazione del Commissariato di Polizia di Lamezia Terme per l’esecuzione di sette arresti nei confronti di pregiudicati lametini ritenuti responsabili a vario titolo di spaccio in concorso di sostanza stupefacente, in particolare eroina e cocaina. Uno degli arrestati risponde anche di tentata estorsione poiché aveva richiesto ad alcuni acquirenti della droga di pagare somme di denaro non dovute a titolo di risarcimento per non aver pagato dosi precedentemente loro consegnate minacciandoli, in caso contrario, di gravi ritorsioni e, in alcuni casi, anche di morte. Le indagini hanno preso le mosse da un tentativo di suicidio di un giovane lametino avvenuto nel mese di giugno 2014, il quale aveva subito qualche giorno prima pesanti minacce di morte da parte di un componente del gruppo criminale se non avesse consegnato una somma di denaro, metà della quale per precedenti forniture di droga. L’attività investigativa ha consentito di accertare come due fratelli, noti pregiudicati di Lamezia, coadiuvati negli affari dalla madre, un parente e da altri pregiudicati, gestissero in maniera sistematica lo spaccio di droga nel quartiere Capizzaglie di Lamezia Terme. Ulteriori notizie saranno fornite nel corso della conferenza stampa che si terrà alle 11 al Commissariato di Lamezia Terme alla quale parteciperanno il questore di Catanzaro Giuseppe Racca e il procuratore di Lamezia Domenico Prestinenzi.