Calabria: “solidarietà alle famiglie Frangipane e Battaglia”

TRASPARENTE copiaL’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106″, tutti gli iscritti, il Gruppo “Basta Vittime Sulla S.S.106″ “intende esprimere sentimenti di solidarietà, vicinanza ed affetto alle Famiglie Frangipane-Battaglia che dopo aver perso il piccolo Matteo, di 11 anni, oggi apprendono che l’assassino ha ottenuto una condanna di 2 anni e 4 mesi”.

L’Associazione ricorda “di aver aderito al movimento in favore della introduzione della legge sull’Omicidio Stradale e si determinerà già nei prossimi giorni per inviare alle più alte cariche dello Stato un documento in cui – illustrando il caso del piccolo Matteo – solleciterà l’introduzione di una pena più severa per chi, in modo irresponsabile, diviene un assassino sulla S.S.106 e, più in generale su ogni strada”.

L’Associazione tutta, infine, “intende abbracciare idealmente la mamma del piccolo Matteo. A Giusi esprimiamo il nostro più vivo e forte sostegno affinché il suo dolore, la sua rabbia e la sua profonda delusione possano diventare un motivo in più per andare avanti”.