Calabria: “imminenti lavori sulla SS106″

cambiando_tuttoL’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” intende informare “tutti i cittadini calabresi dell’imminente inizio dei lavori relativi alla realizzazione di opere di messa in sicurezza sulla S.S.106 in Calabria. Si tratta, in pratica, di una serie di interventi che seguono a quelli realizzati sulla S.S.106 già nei mesi scorsi nelle province calabresi attraversate dalla famigerata “strada della morte” e che vedranno la realizzazione di diverse rotonde; la sostituzione dei vecchi guard-rail con i nuovi; l’allargamento, l’illuminazione di ponti che, in alcuni casi, saranno anche soggetti ad interventi necessari per migliorare la loro stabilità. La Nostra Associazione sottolinea, inoltre, che dalla sua nascita si è sempre distinta per aver indicato due priorità necessarie sulla S.S.106: 1) Ammodernamento che preveda un nuovo tracciato diverso dall’esistente e provvisto di quattro corsie, due per ogni senso di marcia e spartitraffico centrale; 2) Messa in sicurezza subito del vecchio, obsoleto e pericoloso tracciato esistente. È fuori da ogni dubbio – intendiamo sottolineare con serietà anche questo aspetto – che i meriti dell’Ammodernamento del 3° Megalotto che collegherà Sibari a Roseto così come l’impegno assunto dal Governo nel DEF 2015 (Documento Economico Progammatico), di investire sulla S.S.106 ben 6 miliardi di euro insieme ai lavori di messa in sicurezza non sono certamente ascrivibile solo alla Nostra Associazione. Siamo però assolutamente certi nel poter affermare che il processo ormai così determinato di cambiamento della S.S.106 in termini di ammodernamento e di messa in sicurezza è anche ascrivibile alle continue, costanti e perspicaci sollecitazioni, segnalazioni ed incoraggiamenti avanzati con ogni mezzo dalla Nostra Associazione. Riteniamo di aver avviato ormai in Calabria una nuova consapevolezza ed insieme a tutti quei soggetti che sono convinti come noi che qualcosa si può fare, qualcosa che è possibile fare, basta solo volerlo, stiamo cambiando tutto e, ciò che conta ancora di più, non ci fermeremo! «Siamo soddisfatti – dichiara Fabio Pugliese presidente dell’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” – del lavoro e dell’impegno delle varie istituzioni con le quali stiamo collaborando finalizzato ad ammodernare ed a mettere in sicurezza la “strada della morte”. In poco tempo e con una determinazione probabilmente mai vista tutti insieme stiamo concretamente cambiando la storia di questa regione cambiando di fatto la storia di una strada più o meno ferma agli anni del fascismo… Certo, si poteva fare qualcosa di meglio o si poteva scegliere una tempistica migliore visto che molti cantieri inizieranno prima e durante la stagione estiva provocando non pochi disagi ma ritengo sia importante iniziare un cambiamento concreto e deciso e noi, tutti insieme, lo stiamo facendo. Quando dico noi tutti – conclude Pugliese – mi riferisco anche al Popolo calabrese: finalmente vedo una partecipazione ed un coinvolgimento della gente che non è più rassegnata e pessimista ma è diventata ormai anch’essa parte attiva e determinata verso un cambiamento che è divenuto necessario e vitale per tutta la nostra Calabria».