Calabria: firmato da Ciconte l’accordo con Anci, Upi e Cal per l’attuazione del Piano di stabilità regionale

palazzo-campanellaIl Vicepresidente ed Assessore al Bilancio Vincenzo Ciconte, in esecuzione della delibera in materia, approvata nell’ultima seduta di Giunta, ha firmato, questa mattina, l’Accordo con il Consiglio delle Autonomie Locali (Cal), con l’Associazione nazionale dei Comuni d’Italia (Anci) e con l’Unione delle Province Italiane (Upi), per l’attuazione del patto di stabilità regionale verticale incentivato 2015. “Si tratta – ha detto il Vicepresidente Ciconte – di una grande opportunità che ci viene data da una disposizione prevista dalla legge di stabilità. Essa ci consente di andare incontro alle esigenze finanziarie delle province e dei comuni calabresi, con popolazione superiore ai mille abitanti, concedendo un contributo complessivo, ai fini dell’attuazione del patto di stabilità regionale verticale, di  46.686.066 di cui euro 35.014.549 di spazi finanziari ceduti ai Comuni ed euro 11.671.516 di spazi finanziari ceduti alla Province. Con questa nostra iniziativa consentiremo ai comuni ed alle province calabresi di poter procedere al pagamento dei debiti commerciali di parte capitale non pagati alla data dell’1  gennaio 2014”. Ora province e comuni dovranno attivarsi a presentare l’istanza di attribuzione degli spazi finanziari, da redigersi sull’apposito modello, entro il termine perentorio del quindici aprile prossimo, tramite posta elettronica certificata all’indirizzo dipartimento.bilancio@pec.regione.calabria.it.