Calabria: conclusa oggi la “Missione di incoming dall’India” nei settori ICT, biomedicale e biotecnologie organizzata dalla Regione

IMG-20150423-WA0003 (2)Si è conlusa oggi, con buona soddisfazione di organizzatori e partecipanti, la Missione di incoming dall’India nei settori ICT, biomedicale e biotecnologie organizzata dalla Regione Calabria, Dipartimento Internazionalizzazione - nell’ambito del Programma Calabria Internazionale – Appendice PEA 2013 – e Unioncamere Calabria in collaborazione con la Indo-Italian Chamber of Commerce and Industry di Mumbay.

La missione di incoming, svoltasi in Calabria a partire dallo scorso lunedì 20 aprile, ha visto la partecipazione di una delegazione indiana altamente specializzata costituita da rappresentanti di istituzioni, università e centri di ricerca giunti nella nostra regione con l’auspicio di stabilire relazioni istituzionali, scientifiche e commerciali.

La delegazione indiana ha espresso compiacimento a seguito degli incontri face to face avuti con tutte le organizzazioni partecipanti all’iniziativa e delle visite in loco effettuate presso l’Universita’ della Calabria, l’Università degli Studi “Magna Graecia” di Catanzaro, Biotecnomed scarl – Polo dell’innovazione della salute e la Bioage srl di Lamezia Terme. Incontri di lavoro ad alto contenuto specialistico ed interscambi scientifici, dunque, ma anche visite alla scoperta del patrimonio culturale regionale sotto forma di educational tour.

“L’India è indubbiamente un Paese, insieme alla Cina, in forte crescita e di grande interesse sia per il sistema produttivo che per il mondo della ricerca e della tecnologia – afferma Michele LICO, Presidente di Unioncamere Calabria – e nonostante il rallentamento del tasso di crescita che ha interessato l’economia indiana negli ultimi due anni, attestatosi nell’ultimo anno al 5%, causa l’influenza della crisi globale, si stima una crescita del PIL reale mediamente dell’8,3% annuo.

L’India presenta, inoltre, un importante sistema formativo costituito da circa 250 Università e 1.500 istituti di ricerca, rappresentando una fonte importante di figure professionali qualificate e ad alta specializzazione in campo scientifico e tecnologico  - continua Lico – a tale specifico riguardo sottolineo il forte interesse espresso dalla delegazione indiana per l’Universita’ della Calabria e l’Università degli Studi “Magna Graecia” di Catanzaro quanto alla realizzazione di futuri proficui interscambi culturali. Ritengo, pertanto, che la missione di incoming appena conclusa abbia racchiuso in sé tutti gli elementi utili per favorire e determinare l’avvio di relazioni stabili tra il mondo istituzionale, scientifico e commerciale indiano e quello calabrese.”

I membri della delegazione indiana:

  • Prof. I. S. Thakur, Jawaharlal Nehru University, New Delhi
  • Dr. S. Sahoo, Institute of Life Sciences (ILS)
  • Dr. R. Purwar, Indian Institute of Technology Bombay (IITB)
  • Dr. G. Muralidharan, ADVINUS Therapeutics Ltd. (Tata Group)
  • Dr. C. Lutsch, Shanta Biotechnics Pvt Ltd.
  • Dr P. D. Potdar, Jaslok Hospital & Research Centre

Le organizzazioni calabresi partecipanti:

  • Bioage srl
  • Biotecnomed scarl – Polo dell’innovazione della salute
  • Easyanalysis srl
  • Farmanatura laboratorio
  • Idelivery i srl
  • ITM-CNR, Istituto per la Tecnologia delle Membrane
  • Linfa scarl
  • Real Gene srl
  • Universita’ della Calabria, Campus di Arcavacata
    • Dipartimento di Biologia, Ecologia e Scienze della Terra
    • Laboratorio di documentazione, Dip. di Lingue e Scienze dell’Educazione
    •            Laboratorio di fenomeni di trasporto e biotecnologie DIMES
    • Technest – Academic incubator of the University of Calabria
  • Università degli Studi “Magna Graecia” di Catanzaro
    • Laboratorio di Nanotecnologie
    • Laboratorio di Biologia delle Cellule Staminali
    • Laboratorio di Proteomica
    • Laboratorio di Genomica Funzionale
    • CRN-IBFM di Germaneto