Calabria, blocco dei trasporti: l’ultimatum delle associazioni di categoria

L’incontro di ieri a Catanzaro tra Asstra e Anav, incentrato sulle criticità inerenti al sistema dei trasporti in Calabria, che rischia di fermarsi il prossimo 21 aprile

sciopero-trasporti-primo-marzoIeri, a Catanzaro, si è svolto un cruciale incontro tra le associazioni di categoria Asstra e Anav: tema centrale, ovviamente, i trasporti in Calabria. E proprio dal capoluogo arriva un secco ultimatum: se entro una settimana non dovessero giungere dalla Regione delle risposte concrete, il sistema dei trasporti andrà in tilt, con un blocco previsto per il prossimo 21 aprile. Sono unite, in merito a tale decisione, sia le suddette associazioni che le aziende calabresi (pubbliche e private).

Quello che ancora si lamenta, si legge anche oggi su La Gazzetta del Sud, è il mancato saldo del contratto del 2014, sei milioni già deliberati dalla Giunta Regionale, e dei corrispettivi della prima trimestralità del 2015.

Presente all’incontro di ieri, l’amministratore unico dell’Atam, Antonino Gatto, il quale ha sottolineato l’attuale impossibilità tecnica nell’offrire regolarmente il servizio, in quanto “le aziende non ce la fanno a pagare gli stipendi ed i contributi”.

In merito alla faccenda, domani i rappresentanti di Asstra e Anav verranno ricevuti dalla Commissione Bilancio del Consiglio Regionale: durante l’incontro, si potranno evidenziare le criticità che sta affrontando il settore.