Benzina: forti rialzi nel week-end [TABELLA]

La punta massima della benzina torna a 1,8 euro/litro. Mercati ancora sugli scudi. Il nuovo servizio checkupprezzinews.it

unnamed7Forti rialzi sui prezzi raccomandati di benzina e diesel nel fine settimana, sull’onda di mercati dei prodotti raffinati che si mantengono su quotazioni elevate nonostante il rafforzamento dell’euro freni l’effetto negativo nel Mediterraneo. Il prezzo massimo medio nazionale della “verde” servita torna, dopo molto tempo, a 1,8 euro/litro in alcune aree del Sud del Paese. Seguendo come di consueto anche gli aumenti decisi ieri dall’Eni, oggi tocca dunque a Tamoil con + 2 cent su benzina e diesel; TotalErg e Q8/Shell con + 1,5 e + 1 rispettivamente sui due prodotti; Esso con + 0,5 solo sulla benzina dopo essere scesa ieri, isolata, di 1 cent. Prezzi praticati sul territorio, naturalmente, tutti in ascesa (no-logo comprese), spinti dai listini e dalla situazione in extrarete. In base al monitoraggio in un campione di impianti che rappresenta la situazione nazionale per il nuovo servizio di checkupprezzinews.it , il prezzo medio praticato in modalità “servito” della benzina va oggi dall’ 1,690 cent euro/litro di Eni all’ 1,718 di Tamoil (no – logo 1,545). Il diesel passa dall’1,575 di Eni all’1, 602 di Q8 (no – logo 1,425). Per il Gpl infine si oscilla tra lo 0,604 di TotalErg e 0,616 di Shell (no -logo 0,576). Punte massime sul “servito” (no – logo escluse) osservate per tutti e tre i prodotti nel Sud Italia che vanno dall’1,800 euro/litro per la benzina all’1,657 per il diesel allo 0,647 per il Gpl. Punte minime (no-logo escluse) osservate tutte al nord del Paese che vanno dall’1,611 per la benzina all’1,506 del diesel fino al 0,555 per il Gpl. Il martedì il focus sui dati nazionali dei prezzi praticati per la modalità Self, con l’aggiunta di quelli della Grande Distribuzione Organizzata (Gdo). Ricordiamo che sul sito di Check-Up Prezzi News è disponile per tutti i lettori l’assoluta novità dei grafici interattivi dei prezzi medi praticati “serviti” dal 2011 ad oggi, aggiornati in tempo reale. Per visionare lo spaccato della situazione nelle 4 macro-aree del Paese e utilizzare la funzione di tutti gli altri grafici interattivi per confronti e analisi personalizzate (temporale, macro-zone e compagnie), occorre accedere invece al servizio Check-Up Prezzi News, in abbonamento.