Basket A2 Silver – Viola: missione compiuta, la Bakery Piacenza deve arrendersi

Una buona Viola ottiene la seconda vittoria consecutiva, continua la marcia verso l’obiettivo playoff

11136797_10205683054828536_2036756196_nVIOLA-REGGIO CALABRIA-BAKERY PIACENZA 76-68

VIOLA REGGIO CALABRIA: ROSSI 9, DELOACH 39, RUSH 5, AMMANNATO 13, REZZANO 2, SPISSU, CASINI 3, AZZARO, LUPUSOR3, DE MEO

BAKERY PIACENZA: GALLI 15, STEFANINI 2, SOROKAS 20, GASPARIN 10, ZIOTTI, DI GIORGIO, ROSSETTI 6, MAZZACCHI, INFANTE 15, SEBASTIANI

La 28^ giornata del campionato di A2 Silver vede di fronte al PalaCalafiore la Viola Reggio Calabria affrontare la Bakery Piacenza in un match tra due squadre con obiettivi opposti. La Viola cerca di entrare nella griglia dei playoff, Piacenza spera di raggiungere la salvezza che solo qualche giornata fa sembrava difficilissima. Le due squadre sono reduci da una vittoria.

LA GARA – La Viola inizia con il quintetto base Rossi-Deloach-Rush-Ammannaro-Rezzano, Piacenza risponde con Stefanini, Gasparin, Galli, Sorokas e Infante. Primo canestro ospite firmato Infante, Gasparin firma il primo break di 0-5. La Viola non sembra entrata in campo, Sorokas schiaccia per il + 7 Piacenza. Botta e risposta Infante-Rush, Deloach entra nel match e realizza un canestro più fallo che firma il primo vantaggio Viola (10-9). Deloach sembra in giornata di grazia e da tre non fallisce, il botta e risposta da tre punti Deloach- Galli chiude il primo quarto sul 20-19. Una schiacciata spettacolare di Rush apre il secondo quarto e con il massimo vantaggio Viola, un ottimo Infante, il migliore in campo per gli ospiti, firma il pareggio al 16′ (24-24). L a partita prosegue sul filo dell’equilibrio. Si sblocca Spissu, gli uomini di coach Benedetto fanno molta fatica a marcare Infante che nei primi due quarti è risultato il migliore, una tripla di Casini riporta la Viola avanti. Lupusor risponde a Stefani, si va all’intervallo sul punteggio di 37-41. La Viola fatica a trovare la via del canestro, Sorokas punisce da tre. La Viola soffre molto la fisicità di Infante che insieme a Galli porta la sua squadra sul +2 al 29′. La Viola non è da meno Deloach fa correre la sua squadra, alla fine del terzo quarto il vantaggio è di due punti. (57-55). Deloach prova a trascinare i suoi a 4 minuti dal termine il punteggio è di parità. Deloach è monumentale, la sua partita è da incorniciare. I due errori dalla lunetta di Sorokas hanno spianato la vittoria ai neroarancio. Finisce 76-68

IL COMMENTO FINALE: La Viola continua la marcia playoff e dopo il successo contro Piacenza aumentano le possibilità di qualificazione. La partita poteva essere sottovalutata contro una squadra ultima in classifica ma che può contare su buone individualità, merito di coach Benedetto che ha preparato bene la partita. Adesso serve continuità, la trasferta di Chieti chiarirà le possibilità di accesso ai playoff. Poi si tornerà al PalaCalafiore contro Ravenna, match che potrebbe valere una stagione.