Allerta Meteo: nello Stretto Pasqua variabile, Pasquetta brutto e freddo, poi gelo

Nello Stretto di Messina sarà una Pasqua di bel tempo grazie alle montagne siciliane che proteggeranno lo Stretto dal maltempo che imperverserà altrove, ma a Pasquetta peggiora

stretto-di-messina2“Meteo al contrario”, come spesso accade, nello Stretto di Messina: tra Scilla & Cariddi sarà una Pasqua tutto sommato di bel tempo, con qualche nubi e venti tesi, ma senza piogge almeno fino alle ore 17-18, al contrario di gran parte d’Italia e anche di Calabria e Sicilia in cui si verificheranno piogge e temporali. Il ciclone posizionato sul Centro Italia attiverà correnti cicloniche che tra Calabria e Sicilia soffieranno da sud/ovest. Con il libeccio, quindi, i rilievi siciliani, e in modo particolare l’Etna e i Peloritani, proteggono lo Stretto determinando un’area di ombra pluviometrica proprio tra Scilla & Cariddi.

Intanto oggi il cielo è coperto e nel pomeriggio/sera si intensificheranno i venti di scirocco che diventeranno molto forti, con piogge da “stau” nelle zone joniche. Poi una Pasqua “salva”, ma nella serata di domenica peggiora per l’avanzata del fronte temporalesco da ovest, e tra domenica sera e lunedì neanche lo Stretto potrà evitare il maltempo, che sarà intenso con forti piogge e temporali, soprattutto nelle zone tirreniche. Pasquetta compromessa, quindi, non solo per il maltempo ma anche per il freddo: le temperature saranno in picchiata e torneranno su valori tipicamente invernali, con forti venti di maestrale. Da lunedì pomeriggio la quota neve si abbasserà fino ai 1.300 metri di quota e si imbiancherà addirittura Gambarie. I giorni più freddi saranno martedì 7 e mercoledì 8 aprile, ancora con tempo instabile e tipicamente invernale. La neve scenderà fino ai 600 metri di quota imbiancando anche le colline, e le temperature crolleranno fino a raggiungere i valori dei giorni più freddi dell’inverno.