Allerta Meteo, avviso della protezione civile per Pasquetta: “forti temporali su Calabria e Sicilia”

Sulla base delle previsioni, la Protezione Civile d’intesa con le Regioni coinvolte ha emesso una nuova allerta meteo: “tempo pessimo in Calabria e Sicilia”

fulminiAncora maltempo sulle regioni italiane: un centro di bassa pressione insiste sul meridione, favorendo anche nella giornata di domani condizioni di spiccata instabilita’, in particolare su Calabria e Sicilia. Il Dipartimento della Protezione Civile, d’intesa con le Regioni coinvolte, ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse che integra ed estende quello diffuso ieri. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese – spiega la Protezione civile in una nota – potrebbero determinare delle criticita’ idrogeologiche e idrauliche. L’avviso prevede il persistere di precipitazioni, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sulla Calabria, in estensione ai settori settentrionali della Sicilia. I fenomeni potranno essere accompagnati da rovesci di forte intensita’, frequente attivita’ elettrica e forti raffiche di vento.

IL BOLLETTINO PER OGGI, DOMENICA 5 APRILE:

Precipitazioni:
– da sparse a diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sulla Campania meridionale e sui settori tirrenici di Basilicata e Calabria centro-settentrionale, con quantitativi cumulati generalmente moderati;fulmini
– sparse, localmente anche a carattere di rovescio o temporale, sui restanti settori di Campania, Basilicata e Calabria tirrenica e su Abruzzo, Molise, Puglia settentrionale e settori meridionali del Lazio, con quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati;
– da isolate a sparse, localmente anche a carattere di rovescio, sui restanti settori di Lazio, Calabria e Puglia e su Valle d’Aosta, settori alpini e pedemontani del Piemonte, settori prealpini di Lombardia e Veneto, Marche, Sardegna, settori settentrionali della Sicilia, con quantitativi cumulati deboli.
Nevicate: sui settori alpini e prealpini centro-occidentali al di sopra dei 900-1100 m, con apporti al suolo deboli; sull’Appennino centrale al di sopra degli 800-1000 m, in calo fino ai 500-700 m sul versante marchigiano ed abruzzese, con apporti al suolo moderati.
Temperature: senza variazioni significative.
Venti: forti dai quadranti settentrionali con raffiche di burrasca sul medio ed alto versante adriatico e su Liguria, Toscana, alto Lazio, Sardegna e settori appenninici centro-settentrionali; localmente forti dai quadranti occidentali sulla Sicilia.
Mari: agitati il Mare ed il Canale di Sardegna ed i settori ovest del Tirreno centro-meridionale; molto mossi i restanti bacini, fino a localmente agitato l’Adriatico centro-settentrionale.

IL BOLLETTINO PER DOMANI, LUNEDI’ 6 APRILE:

Precipitazioni:
– da sparse a diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Calabria centro-meridionale e settori settentrionali della Sicilia centro-orientale, con quantitativi cumulati generalmente moderati;Maltempo
– sparse, localmente anche a carattere di rovescio o temporale, sui restanti settori di Calabria e Sicilia settentrionale e su Abruzzo, Molise orientale, Puglia, settori orientali di Campania e Basilicata, con quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati;
– da isolate a sparse, localmente anche a carattere di rovescio, sul resto della Basiicata e su Marche meridionali, settori orientali e meridionali del Lazio e sulla Campania meridionale, con quantitativi cumulati deboli.
Nevicate: sull’Appennino centrale e sull’Alto Adige al di sopra degli 700-900 m, con sconfinamenti fino ai 500-600 m sul versante marchigiano, abruzzese e molisano, con apporti al suolo moderati; sull’Appennino campano e lucano e sulla Sila inizialmente al di sopra dei 1200-1400 m, in calo fino ai 900-1100 m, con apporti al suolo moderati.
Temperature: senza variazioni significative.
Venti: generalmente forti settentrionali su tutte le regioni centro-meridionali, con locali raffiche di burrasca specie su bassa Toscana, alto Lazio, Sardegna, settori adriatici centro-meridionali e settori ionici peninsulari; inizialmente forti nord-orientali sull’alto Adriatico, in attenuazione.
Mari: agitati i settori ovest del Tirreno centro-meridionale e lo Stretto di Sicilia; molto mossi i restanti bacini centro-meridionali ed inizialmente l’alto Adriatico.

IL BOLLETTINO PER DOPODOMANI, MARTEDI’ 7 APRILE:

Precipitazioni:Maltempo (1)
– sparse, localmente anche a carattere di rovescio o temporale, sui settori meridionali di Marche ed Umbria e su Abruzzo, Lazio nord-orientale, Molise, Puglia, Basilicata, Campania orientale e settori ionici della Calabria centro-settentrionale, con quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati, generalmente più rilevanti sull’Abruzzo;
– isolate sui restanti settori di Marche, Umbria e Campania e su Lazio meridionale e Sicilia sud-orientale, con quantitativi cumulati deboli.
Nevicate: su Marche meridionali, Abruzzo e Molise al di sopra dei 500-700 m, con apporti al suolo moderati, in possibile sconfinamento fino ai 400 m nella prima parte della giornata, con apporti al suolo deboli; su Lazio orientale, sull’Appennino campano e lucano, sui rilievi della Puglia centro-settentrionale e sulla Sila al di sopra dei 700-900 m, in possibile locale sconfinamento fino ai 600 m, con apporti al suolo deboli sui settori laziali, moderati altrove; sui rilievi di Calabria meridionale e Sicilia settentrionale al di sopra dei 1000-1200 m, in calo serale fino agli 800-900 m, con apporti al suolo moderati.
Temperature: senza variazioni significative.
Venti: forti dai quadranti settentrionali su tutte le regioni centro-meridionali, sulla Liguria e sul triestino, con locali raffiche di burrasca specie sulla Puglia e sui settori ionici peninsulari.
Mari: da molto mossi ad agitati l’Adriatico centro-meridionale e lo Ionio; molto mossi il Tirreno centro-meridionale, il Canale di Sardegna, lo Stretto di Sicilia e l’Adriatico settentrionale.

Fonte MeteoWeb