800 reperti archeologici in casa: denunciato un pensionato nel ragusano

Un pensionato di 70 anni conservava nella sua abitazione a Comiso, nel ragusano, più di 800 reperti archeologici; è stato denunciato dalla Guardia di Finanza

Guardia finanzaLa Guardia di Finanza di Ragusa ha sequestrato a Comiso, nell’abitazione di un pensionato di 70 anni, più di 800 reperti archeologici di varie epoche: monete, pesi commerciali, lucerne e piatti in terracotta, anfore, statue, vasi e portalumi.

L’uomo è stato denunciato per ricettazione ed illecito impossessamento di beni appartenenti allo Stato.