Turno di riposo per la Vis Reggio in attesa del rush finale

VisLa decima giornata del girone di ritorno, in programma oggi e domani, non vedrà ai nastri di partenza la Vis Reggio Calabria. Il quintetto reggino, vice capolista del raggruppamento siculo/calabro, osserverà il turno di riposo previsto dal calendario. Uno stop di cui, con ogni probabilità, le avversarie dei calabresi approfitteranno per mettere fieno in cascina e conquistare punti preziosi in chiave post season. I bianco/amaranto di coach D’Arrigo resteranno dunque alla finestra, tirando il fiato e staccando la spina per qualche giorno in vista di un finale di torneo che si annuncia incerto e appassionante, con una bagarre a quattro che vede le isolane Cefalù, Capo d’Orlando e Patti contendere alla Vis i soli tre posti play off disponibili. Ad attendere Grasso e compagni un trittico di ferro: si comincia con una doppia trasferta consecutiva, prima a Siracusa, contro una delle compagini più in forma del campionato (gli aretusei sono reduci da 4 successi in fila), e poi a Cefalù, nella tana della capolista, per poi chiudere al PalaBotteghelle contro Patti in quella che, classifica alla mano, potrebbe risultare la gara decisiva per l’accesso alla poule promozione nazionale. L’imperativo categorico per i ragazzi del dg Di Bernardo è quello di pensare ad un impegno per volta, concentrandosi sull’avversario di turno, senza preoccuparsi dei risultati provenienti dagli altri campi. I reggini, infatti, sono padroni del loro destino, ben sapendo che, vincendole tutte, accederanno agli agognati play off. A partire da lunedì si tornerà a sudare la canotta in palestra con grande intensità, abnegazione e spirito di sacrificio. L’obiettivo è li ad un passo: basta un ultimo sforzo per centrarlo, per poi potersi giocare la serie B ad armi pari con tutte le altre compagini nazionali.