Tunisia, l’allarme dell’esperto: “nel Paese 400 cellule terroristiche dormienti”

A parlare Mazen Cherif, esperto tunisino di sicurezza

Lapresse / Scanpix

Lapresse / Scanpix

Ci sono “400 cellule terroristiche dormienti in Tunisia”. E’ la stima di Mazen Cherif, esperto tunisino di sicurezza e questioni militari. Stima confermata dal colonnello Mokhtar Ben Nasr, presidente del Centro tunisino per gli studi sulla sicurezza globale ed ex portavoce del ministero della Difesa. A fine febbraio, in un evento organizzato a Tunisi dal centro presieduto da Ben Nasr, Cherif ha spiegato che si tratta di cellule composte da 15-25 membri. Cellule dormienti, secondo gli esperti intervenuti alla conferenza, ma “pronte a ricevere un ordine di attaccare”. Per il colonnello Ben Nasr, la stima di Cherif è ovviamente “imprecisa, proprio perché si tratta di cellule dormienti, ma rappresenta una approssimazione credibile”.