Tra scuse e ammissioni Helg confessa i suoi “traffici” al Gip di Palermo

Il vicepresidente della Gesap ammette le sue colpe in un interrogatorio

roberto helgAmmette di aver chiesto e intascato la mazzetta e si giustifica dicendo che non era mai accaduto prima e che ha agito per necessità economiche, ma quando i pm gli chiedono quanto guadagni al mese, è costretto ad ammettere di prendere circa otto mila euro. Si è svolto tra scuse e ammissioni l’interrogatorio davanti al Gip di Roberto Helg, ex presidente di Confcommercio e numero due della Gesap, arrestato mentre prendeva da un commerciante una tangente di 100 mila euro.