Torregrotta (Me), Gruppo Civico: “bene incontro sindaco-commercianti, ci auguriamo che Amministrazione continui così”

comune torregrotta“Ieri sera, 3 marzo 2015, si è tenuta una riunione tra l’Amministrazione di Torregrotta e i commercianti della zona di Scala durante la quale, finalmente, dopo nove anni, seguendo il metodo da noi suggerito più volte ovvero  quello della partecipazione e del coinvolgimento della cittadinanza nelle scelte che riguardano il bene comune, i Cittadini hanno potuto prendere parola ed esprimere il loro punto di vista”. Così in una nota il Gruppo Civico per Torregrotta.

“Da questo incontro emergono delle perplessità sollevate da alcuni commercianti riguardo, ad esempio, il piano di viabilità e l’istituzione del disco orario. Si è parlato di realizzare un’area parcheggio accanto la vecchia stazione ferroviaria. Soluzione che, avendo noi ascoltato la cittadinanza, ci trova favorevoli purché venga lasciato il tratto ferrato per una eventuale conversione in pista ciclo-pedonale, su cui l’Amministrazione a parole diceva di essere d’accordo. A tal proposito, ci viene spontaneo domandare: perché, vista la carenza di parcheggi, non si è intervenuto prima della sistemazione della piazza Santa Maria della Scala? Perché prima si costruiscono opere e poi si corre ai ripari? Non è forse conosciuto il detto “prevenire è meglio che curare”? O forse le modalità attuate servono solo per propaganda elettorale?”.

“Ci auguriamo che l’Amministrazione tutta  continui a sforzarsi di seguire anche in futuro il metodo suggerito dal Gruppo Civico per Torregrotta (Democrazia Partecipata). Auspichiamo che tutto ciò che riguarda il futuro della nostra cittadina venga fatto con la partecipazione attiva dei cittadini, in modo trasparente, come da noi sempre suggerito: vedi P.R.G. (sempre che lo facciano uscire dal cassetto segreto in cui giace!) ed i futuri piani particolareggiati; la sistemazione delle piazze e l’allargamento dei marciapiedi lungo il viale Europa, la sistemazione della viabilità in tutto il Comune, il rifacimento delle strisce pedonali soprattutto in prossimità delle farmacie (anche in quella di Torregrotta centro) e in prossimità degli edifici scolastici; la gestione degli impianti sportivi, la sistemazione del lungomare (anche quest’opera fatta senza una seria programmazione ma solo per fini elettorali), la sistemazione del “pallone gonfiato” (opera da spot elettorale mai ultimata, già deteriorata e troppo vicina alle abitazioni) e la raccolta differenziata (ultimi tra tutti i comuni del comprensorio)”, conclude la nota del Gruppo Civico.