Sicilia: servizi socio-assistenziali, firmato un protocollo d’intesa tra la Regione e i sindacati

Orlando: “Il Welfare pubblico diventi strumento funzionale allo sviluppo economico e sociale dei nostri territori”

palazzo-dorleans-sede-Regione-Sicilia“I diritti sociali e di cittadinanza devono tornare ad essere beni irrinunciabili di ogni cittadino e le istituzioni hanno il dovere di assicurare, attraverso una adeguata programmazione di politiche di sostegno alle fragilità sociali, efficaci politiche di spesa che diano sollievo alle fasce più disagiate della nostra popolazione” questa la dichiarazione di Leoluca Orlando, Presidente di Anci Sicilia in occasione della firma di un protocollo d’intesa fra l’Associazione dei Comuni siciliani, l’Assessorato regionale del lavoro, della famiglia e delle politiche sociali della Regione Siciliana, le Confederazioni regionali CGIL, CISL e UIL e le Categorie Regionali SPI , CGIL Sicilia, FNP-CISL Sicilia, UILP –UIL Sicilia che nasce dalla necessità di potenziare il welfare pubblico trasformandolo in uno strumento funzionale allo sviluppo economico e sociale dei nostri territori.

 “Migliorare la qualità della vita di una comunità attraverso interventi mirati al sostegno dei cittadini con disabilità, delle famiglie meno abbienti, degli immigrati, e dei meno fortunati di noi è un dovere morale di tutti  – continua Orlando – e grazie a questo importante accordo e all’avvio del tavolo di concertazione distrettuale potremo fare in modo che tutte le risorse provenienti da fondi afferenti le politiche sociali vengano accorpate funzionalmente in un fondo unico  che renda sinergica efficace e tempestiva tutta l’azione programmatoria svolta dall’Assessorato”.