Sempre meno turisti a Reggio… sempre colpa dei Commissari!

reggio calabriadi Kirieleyson - Il 15 Febbraio scorso pubblicavamo una nota del NCD nella quale si ponevano  in evidenza  “ i risultati straordinari ottenuti dalla Giunta regionale” in campo turistico ed in particolare  come “a Milano è  stato presentato il dato sui flussi turistici che ha visto, in un momento di crisi economica forte, la presenza di oltre 1.600.000 turisti nel 2013”.

Oggi la Camera di Commercio di Reggio Calabria  ha diffuso i dati turistici dell’ultimo trimestre,  dalla lettura dei quali si scopre invece che  “le elaborazioni della Banca d’Italia sul turismo internazionale, riguardanti il  numero di pernottamenti evidenziano la sofferenza delle imprese localizzate in provincia (di RC) , che segnalano numeri di un terzo inferiori a quelli rilevati nel 2012”.

reggio_calabria_lungomareIn particolare “In base ai più recenti dati a disposizione, relativi all’ultimo trimestre del 2013, l’occupazione mensile delle strutture ricettive della provincia ha mostrato risultati non particolarmente incoraggianti. Infatti, il tasso di assorbimento della disponibilità di camere è stato pari al 26,1% a ottobre, sceso al 21,1% a novembre e addirittura al 12,6% a dicembre (dato provvisorio), registrando un evidente ritardo rispetto alla dinamica regionale e soprattutto nazionale.

La nota prosegue: “in relazione all’offerta presente sul territorio, la domanda turistica sembra orientarsi soprattutto  sulle fasce più economiche (1 e 2 stelle), premiando nel complesso la componente alberghiera  rispetto al comparto complementare (B&B, campeggi ed altro).  il tutto risulta in controtendenza con quanto osservabile a livello nazionale (ben un miliardo di euro in più speso dai turisti stranieri che hanno visitato la Penisola nei primi dieci mesi del 2013)”.

Questa  la conclusione del Presidente della Camera di Commercio reggina, Lucio Dattola: “Probabilmente la mancanza di politiche di sostegno e di  marketing derivanti anche dal commissariamento dell’organo politico comunale hanno provocato un evidente vulnus al territorio reggino” , conclusione che pone  un interessante interrogativo: ma come fanno i Commissari del Comune di Reggio ad avere così tanta venefica influenza persino sui flussi turistici nell’intera provincia?