Salernitana-Reggina 2-1, Di Michele: “meritavamo di vincere dopo una grande partita, la salvezza è vicina”

David Di Michele, ex di turno oggi a Salerno, non è riuscito a bissare il gol vittoria di sabato scorso contro il Melfi ma esalta la squadra dopo la buona prestazione di oggi

LaPresse/Cafaro Gerardo

LaPresse/Cafaro Gerardo

Di seguito le dichiarazioni di David Di Michele nel post partita di Salernitana-Reggina oggi allo stadio Arechi: “abbiamo fatto una grande partita, abbiamo messo sotto la prima della classe. Siamo andati in vantaggio meritatamente, anzi potevamo fare il gol prima. Poi abbiamo subito quel grandissimo gol altrimenti staremmo a parlare di un’altra partita. Anche oggi la fortuna ha girato dall’altra parte. Usciamo a testa alta perchè abbiamo fatto una grande prestazione da tutti i punti di vista. Dispiace non aver portato a casa punti importanti, ma ci proietta alla partita di mercoledì con l’Ischia in modo positivo. I problemi di penalizzazioni non ci toccano, non ci interessa quello che succede fuori dal campo. Oggi un punto ci sarebbe andato stretto, avremmo dovuto vincere, loro hanno fatto due tiri, noi abbiamo fatto sempre la partita e loro facevano i contropiedi, noi invece abbiamo avuto molte occasioni. Abbiamo comunque dimostrato che siamo una squadra viva, ed è un segnale positivo per noi e per tutti quanti. Prima dell’espulsione di Cirillo andava espulso il loro capitano per la gomitata su Salandria, ma l’arbitro s’è fatto condizionare dall’ambiente e dalla posizione di classifica, comunque noi abbiamo già dimostrato di essere un grande gruppo e già da mercoledì contro l’Ischia ci rifaremo. Sappiamo che è uno scontro diretto molto importante, vincerlo significa tornare a un punto da loro e quindi a un punto dai playout. Dobbiamo subito recuperare i tre punti persi, per noi è l’unico pensiero. Noi dobbiamo almeno evitare l’ultimo posto, questo è il nostro obiettivo primario“.