Salernitana-Reggina 2-1, Alberti vede positivo: “grande partita, complimenti ai ragazzi. Ci salveremo”

L’allenatore della Reggina Roberto Alberti soddisfatto nonostante la sconfitta: “meritavamo almeno il pareggio”

LaPresse/Cafaro Gerardo

LaPresse/Cafaro Gerardo

La Reggina esce a testa alta dall’Arechi di Salerno dopo un’ottima partita, un grande primo tempo con l’illusorio gol di Insigne e una prestazione che fa ben sperare per il futuro. Queste le parole di Alberti nel post partita: “i ragazzi sono stati molto bravi, hanno disputato una grande partita, meritavamo quantomeno il pareggio. Nel primo tempo loro non ci sono mai stati superiori anzi noi abbiamo creato le maggiori occasioni, nel secondo tempo c’è stato più equilibrio, ma devo fare i complimenti ai ragazzi, oggi era durissima, avevamo 9 indisponibili, siamo venuti qui a giocare con un coraggio che fa ben sperare per il futuro. Le penalizzazioni non ci condizionano, questo è un gruppo che sa dove vuole arrivare, questo è un gruppo che sta facendo tanti sacrifici e porterà in porto una salvezza che sicuramente è difficile ma oggi abbiamo dimostrato di avere le armi per potercela giocare fino alla fine. Sul campo della Salernitana non s’è vista assolutamente la differenza di classifica, abbiamo dimostrato un grande carattere nonostante siamo scesi in campo con un esordiente del ’96, un ’95 e un ’94 tra i titolari. Adesso mancano sei partite, il distacco con le altre non è irrecuperabile, siamo ad una partita rispetto a loro, basta una vittoria. Dobbiamo aver fiducia, continuare a lavorare come stiamo facendo, e crederci fino alla fine. I ragazzi l’hanno dimostrato anche oggi. Siamo tutti molto fiduciosi. Venivamo con due vittorie e uscire da Salerno con questa prestazione ci da’ ulteriore carica a prescindere dal risultato per continuare a inseguire la salvezza. Gli oltre 40 punti che ci sono di differenza in classifica non si sono proprio visti, così come non s’è visto che ci mancavano 9 pedine importanti ed eravamo rimaneggiati. Tutti hanno fatto benissimo in campo. Penso che per mercoledì nessuno riuscirà a recuperare, ma sono convinto che anche chi scenderà in campo farà bene come chi ha fatto bene oggi. Il modulo non mi interessa, non credo molto ai numeri: è più importante la squadra, è più importante il sacrificio e noi abbiamo dimostrato come sia il gruppo a poter conseguire risultati positivi“.