Reggio, sit-in dei 66 precari dei Centri per l’Impiego: “la nostra situazione si deve risolvere oggi stesso” [FOTO]

precari2Stanno facendo sentire la loro voce i 66 dipendenti a tempo determinato dei Centri per l’impiego della provincia di Reggio Calabria, stanziati presso Palazzo Foti per protestare contro la mancata proroga dei loro contratti di lavoro.
Il nostro contratto – dicono ai microfoni di StrettoWeb – è scaduto il 28 febbraio. Tra di noi c’è gente che lavora addirittura da 15 anni, altri da 5, altri da 10 con diversi contratti che si sono susseguiti nel corso del tempo. La Provincia – continuano a dichiarare – ci aveva garantito che avremmo avuto la continuità dal 1 marzo, ma siamo già a giorno 11 e ancora non abbiamo ricevuto alcuna notizia relativa ai nostri contratti. Abbiamo apprezzato l’impegno dell’assessore Campisi che sta facendo di tutto per risolvere la situazione, anche se nei fatti siamo ancora disoccupati. Sono state fatte già due delibere della Provincia, con cui si garantiva l’approvazione del Piano – i dipendenti dei Centri per l’impiego lavorano su determinati Piani, che vengono approvati anche dalla Regione – inoltre, la stessa Provincia aveva chiesto delucidazioni del caso alla Regione, che ha ricevuto per iscritto, ma nonostante ciò, probabilmente per problemi di ordine amministrativo, non ci hanno contrattualizzato“.
Quello che chiedono questi ragazzi, tramite l’occupazione simbolica del palazzo della Provincia di Reggio Calabria che stanno portando avanti, è chiaro: “che la situazione venga risolta al più presto“, e con ” al più presto” – ci tengono a precisare- non si intende in settimana, “ma oggi stesso“.