Reggio: il sindacato USB chiama a raccolta i lavoratori

usb“In data 17 febbraio 2015 la Federazione regionale USB Calabria - afferma in una nota- aveva chiesto un incontro all’assessore al lavoro della Regione Calabria, On. Guccione, per affrontare le vertenze riguardanti migliaia di lavoratori precari della Regione Calabria. Ad oggi nessuna convocazione ci è pervenuta. Al silenzio della Regione Calabria, rispondiamo con la mobilitazione! Lunedi 9 marzo 2015 in occasione della convocazione del Consiglio Regionale, USB Calabria chiama a raccolta i lavoratori Lsu-Lpu, ed i lavoratori della mobilità in deroga:

1. per capire come si intende procedere per la contrattualizzazione dei circa 1000 lavoratori rimasti fuori dai fondi Ministeriali;
2. come la regione intenda risolvere il problema degli ammortizzatori sociali (mobilità in deroga e cassaintegrati), sia per quanto riguarda i pagamenti delle 12 mensilità del 2014, sia per quanto riguarda le politiche attive per dare un lavoro a questi lavoratori esclusi dal mondo del lavoro.
3. per capire come mai i lavoratori della legge 15 non sono entrati nei processi di stabilizzazione e come intenda la Regione porre rimedio alle ingiustizie di questi lavoratori che ancora lavorano in nero nei vari enti regionali.

Tutte queste risposte i lavoratori – conclude la nota- li chiederanno con forza al sit-in con assemblea esterna di giorno 9 marzo davanti al consiglio regionale a partire dalle ore 11.00.