Reggio: sbloccate le processioni nella diocesi Oppido-Palmi dopo i casi di ”inchino’ ai capi cosca

E’ attesa per oggi la pubblicazione del decreto “Benedetto colui che viene nel nome del Signore”, guida per le Celebrazioni, i pii esercizi e le processioni della Settimana Santa

'Ndrangheta: Vescovo Oppido sospende processioniMonsignor Milito, vescovo della diocesi Oppido-Palmi, sembra aver deciso: dalla settimana Santa saranno ‘sbloccate’ le processioni nella diocesi. Dopo il blocco dei riti esterni (DETTAGLI) per via degli ‘inchini’ ai boss della ‘ndrangheta, caso eclatante quello di Oppido dello scorso luglio (DETTAGLI), sarà pubblicato il decreto “Benedetto colui che viene nel nome del Signore”, guida per le Celebrazioni, i pii esercizi e le processioni della Settimana Santa” in cui saranno spiegate gli ‘aspetti’ della lunga riflessione della Chiesa. Inoltre, la settimana prossima sarà convocato un incontro tra il vescovo Milito e la stampa dove saranno approfonditi i vari temi. Dalle prime indiscrezioni pare che saràfondamentali una sorta di ‘certificato anti-’ndrangheta’: chi vorrà essere il portatore di una statua sacra dovrà ‘dimostrare’ di essere un ‘uomo pulito’, non legato ad ambieti malavitosi. Pare sarà la Prefettura ha dare l”ok’ ai portatori dopo varie indagini. Tra pochi giorni avremo notizie certe da parte della Curia. Sta di fatto che i fedeli sono già in ‘fibrillazione’ per lo ‘sblocco’ delle processioni dopo circa 10 mesi di stop.