Reggio: “le Resistenti – Ieri e Oggi” al Museo Archeologico Nazionale

MANIFESTO.RESISTENTIDomenica al Museo Archeologico Nazionale l’Udi presenta “le Resistenti – Ieri e Oggi”:

 DOMENICA 22 MARZO 2015

ore 16:30

La cantastorie Francesca Prestia, la grande interprete della cultura popolare calabrese, dedicherà i suoi canti alle “Resistenti” di Calabria, le donne che per amore della propria terra lottano per la giustizia e la libertà. Importante sua composizione è “La Ballata di Lea”, brano scritto per non dimenticare la tragica vicenda di Lea Garofalo, testimone di giustizia atrocemente uccisa. Dal settembre 2012 Francesca Prestia è referente provinciale per il M.I.U.R. sul progetto sperimentale “Dedicato a Lea e a tutte le donne calabresi”, promuovendo su tutto il territorio regionale e nazionale la cultura della Legalità e delle Pari Opportunità.

www.francescaprestia.it

 ore 17:30

Conferenza sul tema “UDI: una storia da raccontare”

Dalla Resistenza all’esistenza. L’esperienza dell’UDI per un vocabolario della cittadinanza”

con Rosangela Pesenti del coordinamento nazionale UDI, counsellor e analista transazionale, formatrice sui temi del ciclo di vita, del disagio, della gestione nonviolenta dei conflitti, della differenza e identità di genere, della storia politica delle donne con particolare attenzione ai temi cruciali del Novecento. Rosangela Pesenti, classe 1953, è entrata giovanissima nel movimento femminista, nell’Udi dal 1978, di cui è stata in vari ruoli una dirigente nazionale e ancora attualmente nel Coordinamento nazionale, fonda il Gruppo Sconfinate con la Scuola politica Giacche Lilla. Firma le pubblicazioni Trasloco (Supernova, Venezia; 1998) Velia Sacchi…e io crescevo (Supernova, Venezia; 2001) e Racconti di case, il linguaggio dell’abitare nella relazione tra generi e generazioni (Junior, 2013).

www.rosangelapesenti.it