Reggio: “la Reges non sta facendo pressioni sul sindaco Falcomatà”

regesc1“Nel rispetto delle idee di tutti, riteniamo di dover intervenire a proposito della nota diffusa da un rappresentante di quel che resta di uno storico partito politico della città, il quale si pone il problema di venire a conoscenza delle intenzioni dell’amministrazione comunale sul futuro della riscossione dei tributi” affermano in una nota i consiglieri comunali di maggioranza a Palazzo San Giorgio. “Ci sembra strano che il rappresentante di questo partito, possa sostenere che «Sembrerebbe che i vertici della Maggioli, il potente socio privato della Reges, siano in forte pressing nei confronti del sindaco Giuseppe Falcomatà con il quale, a breve, è previsto un incontro formale per discutere della questione» e poi non sia così informato da conoscere cosa l’amministrazione ha intenzione di fare sul tema. Sicuramente a noi consiglieri comunali – continua la nota-  non risulta che qualcuno stia sottoponendo il sindaco della città, ad un pressing asfissiante, anche perché riteniamo che da calciatore quale è il nostro sindaco, sia capace di smarcarsi bene ove fosse necessario. Invitiamo quindi a non creare allarmismi inutili e a non alimentare facili polemiche verso nessuno, soprattutto perché ci consta l’obbligo di sottolineare l’atteggiamento collaborativo e propositivo sia dei vertici che dei dipendenti della Reges, in ogni problema che questa amministrazione ha dovuto fino ad oggi affrontare. Sicuramente onoreremo il contratto posto in essere con la società mista del comune ed è chiaro- conclude la nota-  che questo Consiglio con il giusto lavoro e nelle sedi opportune saprà far fronte e risolver, nella modalità più idonee per il bene dei cittadini, questo snodo e crocevia fondamentale del futuro della città”.