Reggio, processo “Archi-Astrea”: per Canzonieri 15 anni di reclusione

Il Tribunale di Reggio Calabria si è pronunciato in merito a Donatello Canzonieri, imputato nel processo nell’ambito della vicenda “Archi-Astrea”

processoDonatello Canzonieri è stato condannato dal Tribunale di Reggio Calabria a 15 anni di carcere. Colui il quale si ritiene che sia l’elemento di spicco del clan Tegano, operante nel rione Archi, nella periferia nord di Reggio, è imputato nel processo riguardante l’indagine “Archi-Astrea“, messa in atto dalla Dda nel 2011; Canzonieri, a detta degli inquirenti, per anni aveva preso il controllo della Multiservizi, dettandone regole tutte nuove. Ad indicare il suo nome ed il ruolo egemone che ricopriva, diversi collaboratori di giustizia, che lo identificano come il numero due di Carmelo Murina, presunto reggente del quartiere di Santa Caterina.