Reggio: “piena soddisfazione per la decisione del consiglio comunale”

palazzo san giorgio“Esprimo la mia più viva soddisfazione per l’atto deliberativo del Consiglio Comunale di Reggio Calabria che concede la cittadinanza onoraria ai minori nati in Italia da genitori stranieri. E’ un segnale culturale e politico molto importante che chiedevamo da tempo. Ora tocca al Governo Renzi mantenere la promessa fatta l’anno scorso di intervenire nella materia con la riforma della cittadinanza. L’attuale legge, che prevede il diritto di acquisire a 18 anni la cittadinanza solo per i figli di genitori stranieri che siano nati qui e che dimostrino di aver risieduto in Italia tutta la vita senza interruzioni, non funziona, e’ barocca e impraticabile, soprattutto, è una legge fuori dal tempo, che non fa i conti con la realtà dell’immigrazione in Italia” afferma in una nota Guido Leone. “E’ urgente riformarla secondo criteri il più possibile inclusivi per rendere meno vago il futuro di tanti ragazzi e giovani dando loro quella fiducia che fino a oggi è stata loro negata da un codice della cittadinanza anacronisticamente difensivo, ci pare un modo sensato per aiutarli a investire nella propria istruzione. I consistenti numeri delle seconde generazioni ci avvertono che la qualità del capitale umano a disposizione dell’Italia nei prossimi decenni molto dipenderà dagli esiti di quell’investimento. Ora – continua- come ho ricordato qualche giorno fa, è auspicabile che anche il presidente del Consiglio Regionale della Calabria si faccia promotore di una risoluzione a tale scopo assunta dall’Assemblea con la sollecitazione a tutti i Comuni della regione ,anche se taluni lo hanno già fatto da tempo, perché valutino l’opportunità del conferimento. E sarebbe anche significativo – conclude- che la festa del 2 Giugno quest’anno si possa arricchire di una grande testimonianza di solidarietà e di promozione dei diritti di cittadinanza:il conferimento ai minori della cittadinanza onoraria”.