Reggio: “per un’idea di Città Metropolitana condivisa e partecipata”

città metropolitana reggioMartedì 24 marzo, alle ore 10,30, presso la Sala Giuditta Levato del Consiglio Regionale le parti sociali presentano i Laboratori Metropolitani di Partecipazione.
CGIL, CISL, UIL, UGL, Camera di Commercio, Forum Terzo Settore, Osservatorio Città Metropolitana “Edoardo Mollica” e LaborEst danno così avvio operativo alle attività previste dal Protocollo d’Intesa sottoscritto di recente. Scopo del Protocollo è duplice: da un lato aumentare la consapevolezza di cittadini e decisori del ruolo fondamentale che la città metropolitana può avere nello sviluppo del nostro territorio, anche delle aree più periferiche; dall’altro avviare un percorso di ascolto e di condivisione che porti alla costruzione di uno statuto rispondente alle istanze e alle esigenze reali dei territori, dei cittadini, delle imprese, delle associazioni, con il supporto scientifico della cultura della valutazione, indispensabile per garantire l’efficacia, la fattibilità e la sostenibilità alle scelte. Il Protocollo, sottolineano i promotori, va inteso solo come un momento di partenza, un accordo aperto all’adesione di tutti i soggetti attivi sul territorio, le organizzazioni di categoria, le associazioni di volontariato e le strutture di ricerca competenti, che devono diventare protagonisti dei processi partecipativi, alla stregua dei soggetti che hanno lanciato l’iniziativa. I risultati delle attività saranno messi a disposizione degli organi istituzionalmente preposti affinché ne tengano debito conto in sede di redazione dello statuto.