Reggio, maxi-retata sulla jonica: controlli e perquisizioni. Un arresto [FOTO]

L’operazione è inserita nell’ambito del Piano Nazionale definito “Focus ‘Ndrangheta” sviluppato sul territorio nazionale dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza

1La Polizia di Stato procede nel contrasto delle attività criminali nella Provincia attraverso servizi integrati di controllo del territorio e di prevenzione mediante percorsi operativi che, delineati strategicamente in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica nell’ambito del “Focus ‘ndrangheta”, proseguono dallo scorso 11 marzo lungo la fascia jonica reggina. L’attenzione della Polizia di Stato si è incentrata sui territori di Brancaleone e Condofuri che hanno visto l’impegno complessivo di oltre 100 uomini: 43 pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine, specializzato nel controllo del territorio, personale dei Commissariati di P.S. di Condofuri e di Siderno, unità cinofile antidroga e personale del Gabinetto Regionale di Polizia Scientifica. Nell’ambito delle operazioni sono state controllate 98 persone e 49 autovetture, nonchè 1 soggetto sottoposto a provvedimento restrittivo della libertà personale. Sono state effettuate, altresì, 8 perquisizioni domiciliari ex art 41 del T.U.L.P.S. e 3 perquisizioni personali. È stata elevata 1 contravvenzione per violazioni al C.D.S. e si è proceduto al controllo di 1 esercizio pubblico. È stata pianificata, infine, un’intensa attività operativa della Polizia di Stato volta al contrasto delle attività criminali che si realizzerà nell’intera Provincia di Reggio Calabria anche nelle prossime settimane.