Reggio, durissimo sfogo dei rom dopo il maxi-blitz ad Arghillà: “siete tutti porci” [VIDEO]

Reggio: dopo il maxi-blitz di stamattina ad Arghillà, durissimo sfogo della comunità rom. Le interviste ai microfoni di StrettoWeb

intervistaIl maxi-blitz di stamattina ad Arghillà ha scatenato la rabbia della comunità rom che vive nella zona. Le forze dell’ordine hanno operato una serie di controlli e perquisizioni nell’ambito del Piano nazionale “Focus ‘ndrangheta” tra le 08:30 e le 10:30: Arghillà è stata blindata con decine di volanti della Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, coadiuvati dalla Polizia Municipale, dai Vigili del Fuoco e dal personale Enel. Numerosi agenti hanno effettuato controlli e perquisizioni mentre un elicottero sorvolava il quartiere.

Maxi-retata ad Arghillà 5I rom, interpellati ai microfoni di StrettoWeb, hanno sfogato la loro rabbia nei confronti della classe politica italiana, che a loro avviso sarebbe responsabile della loro condizioni di disagio. L’Enel ha provveduto a staccare la luce nei confronti di chi era allacciato abusivamente: è stata una delle cose che più ha infastidito i rom che, quando gli abbiamo chiesto come mai “sono stati trovati allacci abusivi“, hanno risposto “certo e altrimenti come faccio ad avere la luce a casa se non ho i soldi?“.

Le interviste video: