Reggio, il manager Angelo Caridi indagato nell’inchiesta ‘Grandi Opere’

Nelle intercettazioni anche due deputati calabresi: Gentile e Bruno Bossio. I due politici non sono indagati

Angelo CaridiNell’inchiesta ‘Grandi Opere’ della Procura di Firenze c’è anche un reggino: il manager Eni Angelo Caridi. Gli inquirenti stanno indagando su una fitta rete di tangenti sulle opere pubbliche dislocate in tutto il territorio nazionale da Nord a Sud. Caridi era stato già indagato per un ‘giro di soldi’ un paio di anni, in cui il manager pare ‘gestisse’ un ‘fondo nero’ dell’Eni. Nell’inchiesta odierna, dove è coinvolto il Ministro Lupi, il manager di Reggio risulta indagato per il reato di mediazione illecita. Nelle intercettazioni anche due deputati calabresi di partiti differenti: Enza Bruno Bossio del Partito Democratico e Antonio Gentile del Nuovo Centro Destra. I due non risultano indagati dalla Procura. Oramai le inchieste su ‘giri di soldi’, corruzione, frequentazioni ‘strani’ sono, purtroppo, all’ordine del giorno.