Reggio, un lettore si rivolge all’assessore Marcianò: “ma non le sembra ridicolo che una condotta idrica possa essere adagiata lungo il letto di un torrente?”

E’ indignato un lettore di StrettoWeb: “è da anni che la situazione idrica è in emergenza e fino ad ora non si è fatto niente per non far peggiorare il tutto”

Fiumare Reggio (4)E’ un fiume in piena un lettore di StrettoWeb, il quale si rivolge al nostro giornale per porre dei quesiti all’assessore del comune di Reggio Angela Marcianò: “ma non le sembra ridicolo ed anormale che una condotta idrica possa essere adagiata lungo il letto di un torrente? È da anni che la situazione idrica è in emergenza e fino ad ora non si è fatto niente; qui nella mia zona ormai da anni l’acqua arriva alle 7:00 del mattino e va via alle 16:00″. Ed ancora: che cosa fa l’ufficio idrico di Reggio Calabria se non mantenere queste criticità che forse avvantaggiano qualcuno. Ma un ufficio che non riesce a risolvere i problemi della città dopo qualche anno, a cosa serve ? In una azienda – cntinua- dove un reparto non va, si cambia subito il caporeparto. Ricordo anche che il canone idrico è tra i più cari d’Italia. Perché la magistratura – conclude il lettore- non indaga su tutte queste emergenze reggine ( spazzatura, acqua, ecc.. ) e vede chi in questi anni a tratto profitto da tutto ciò?”

Lettera Firmata