Reggio, lettera del Comune alla Sogas: “pronti a pagare la nostra parte per ripianare il debito”

L’amministrazione Falcomatà ha spedito una missiva alla Sogas, l’ente che gestisce l’Aeroporto dello Stretto, in cui si afferma in maniera chiara che il comune è pronta ad elargire soldi per per salvare lo scalo di Reggio

aeroporto-dello-strettoL’amministrazione comunale ha fatto una scelta precisa: “salvare a tutti i costi l’aeroporto di Reggio”. Questo il senso della missiva inviata da Falcomatà alla Sogas, ente che gestisce lo scalo, in cui in maniera esplicita c’è scritto che “il comune è pronto a pagare dei soldi per ripianare il debito e ripartire”. Già la Sogas ha fatto il “passaggio” con l’Enac. La cifra che Palazzo San Giorgio è disposto ad elargire è di circa 130 mila euro. Ad ora non si conoscono altri particolari: da dove un comune in dissesto puà recuperare tale somma e se gli altri “azionisti” sono disposti ad investire, ma certo è un atto di generosità non di poco conto.