Reggio: “lampioni pericolanti e cavi elettrici scoperti nella piazza chiesa di Lazzaro, urge messa in sicurezza” [FOTO]

DSC09933 (Medium)Da qualche tempo la grossa palla di vetro del lampione situato nella piazza chiesa di Lazzaro si è staccata dal palo di ferro e sembra essere trattenuta dalla lampadina interna. Lo afferma in una nota Vincenzo Crea, Referente unico dell’ANCADIC Onlus e Responsabile e coordinatore del territorio nazionale. In considerazione che il rischio caduta si potesse concretizzare specialmente in caso di vento forte con pregiudizio per qualche passante e tenuto anche conto che a seguito della rottura dell’altra palla di vetro collocata sullo stesso palo i cavi elettrici sono rimasti scoperti determinando un ulteriore potenziale pericolo per la collettività in caso di pioggia poiché potrebbe partire una scarica elettrica che propagandosi sull’asta metallica si rivelerebbe fatale per coloro che dovessero appoggiarvi la mano, nella mattinata di oggi è stato telefonicamente richiesto l’intervento della polizia municipale di Motta San Giovanni. In tale contesto è stata segnalata analoga situazione sul lungo mare Cicerone di Lazzaro ove la parte finale della struttura posta di fronte al civico 85 si è notevolmente inclinata e poco distante un ramo di una palma penzola cullato dal vento. Atteso che alcune palle di vetro dei lampioni posti sul citato lungomare si sono rotte e sono rimasti scoperti i cavi elettrici, sarebbero quindi a rischio di eventuale corto circuito si ravvede la necessità e l’urgenza di mettere in sicurezza l’ impianto. Si segnala che da qualche tempo l’illuminazione pubblica nel tratto Sud del lungomare Cicerone non è funzionante.