Reggio: emergenza idrica a ‘Reggio Campi’, 40 interventi al giorno per limitare il disagio

intervento con autobottePaolo Brunetti neo delegato all’emergenza idrica, ha da subito iniziato a lavorare. Nei giorni scorsi, infatti, subito dopo aver ricevuto dal Sindaco Falcomatà, la designazione alla gestione delle condotte idriche, nelle case dei reggini scoppia l’ormai annosa emergenza di carenza d’acqua. Questa volta, ad essere interessati, sono stati i cittadini residenti nella zona di Reggio Campi. Emergenza gestita da Brunetti che, senza perdere tempo, ed al fine di limitare i disagi dei concittadini, si è subito messo a lavoro e, in stretta e proficua collaborazione con il delegato alla Protezione Civile, Antonio Ruvolo, è stata concordata l’attivazione dei volontari del Gruppo Comunale di Protezione Civile della Città di Reggio Calabria; una concertazione tra i due delegati che ha fatto emergere un mero amore verso la Città. Per due giorni, squadre di volontari, dalle ore 7 alle 20, usufruendo dell’autobotte di proprietà del Comune di Reggio Calabria, si sono resi disponibili ad effettuare l’approvvigionamento idrico alle famiglie in difficoltà, effettuando, giornalmente, oltre 40 interventi garantendo così l’acqua a circa 150 famiglie oltre a fornire un servizio essenziale per una struttura di disabili. In diciotto ore giornaliere il temuto disagio è stato adeguatamente fronteggiato e l’emergenza è rientrata senza dispendio economico per le fragili casse comunali. Pertanto, il delegato Brunetti 2ringrazio per il lavoro svolto da tutti gli operai ed i tecnici comunali impegnati nell’emergenza rivolgo un plauso all’Ufficio di Polizia Municipale che ha scrupolosamente gestito le numerose segnalazioni pervenute”. “Ci tengo a sottolineare – ha dichiarato il consigliere Brunetti- lo straordinario lavoro svolto dai volontari del Gruppo Comunale di Protezione Civile che nonostante fosse sabato e domenica hanno lavorato senza sosta in modo che il disagio per la popolazione fosse ridotto al minimo”.