Reggio: il detenuto 19enne Rostas trascorrerà a casa il periodo pasquale

Il diciannovenne  è detenuto presso il carcere per i minorenni del capoluogo calabrese per scontare un cumulo di pena di anni 5 mesi 6 di reclusione a seguito di numerose condanne emesse dai  Tribunali di Catanzaro, Messina e Reggio Calabria

aprire porte del carcereNel periodo pasquale si riapriranno le porte del carcere per il  cittadino di nazionalità rumena Rostas Dorin, classe ‘96.  Il diciannovenne  è detenuto presso il carcere per i minorenni del capoluogo calabrese per scontare un cumulo di pena di anni 5 mesi 6 di reclusione a seguito di numerose condanne emesse dai  Tribunali di Catanzaro, Messina e Reggio Calabria.  A seguito di accoglimento delle istanze presentate dal suo legale Avv. Giuseppe Gentile volte alla richiesta di una concessione di un permesso premio dirette al Magistrato di Sorveglianza presso il Tribunale per i minorenni di Catanzaro , Rostas potrà dunque   godere del beneficio di legge che gli consentirà di trascorrere il periodo festivo con la propria famiglia a Reggio Calabria.