Reggio, controlli a tappeto delle forze dell’ordine: sequestri per abusi edilizi [VIDEO]

ImmagineNelle giornate del 4-5-6-7 marzo, la Polizia di Stato ha svolto servizi di controllo del territorio e di polizia giudiziaria nell’area tirrenica, in particolare nella cittadina di Rosarno nell’ambito del Piano Nazionale definito “Focus ‘Ndrangheta” sviluppato sul territorio nazionale dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza. I servizi svolti fanno seguito all’attività che, nelle primissime giornate del mese di marzo, ha interessato la città di Reggio Calabria. Le attività si sono concretizzate con l’impegno profuso da oltre 100 unità della Polizia di Stato per ogni giornata di intervento operativo, con l’impiego di reparti specializzati nel controllo del territorio e nelle attività di penetrazione in zone ad alta densità criminale, di un elicottero del Reparto Volo della Polizia di Stato, di unità cinofile antidroga, di personale della Sezione Staccata della Squadra Mobile di Gioia Tauro e della locale Polizia Scientifica. Nell’ambito dell’attività operativa, attraverso posti di controllo lungo le principali arterie di collegamento con i centri cittadini sono state controllate 714 persone e 296 autovetture e sono state effettuate numerosi perquisizioni ad obbiettivi sensibili. Sono state, inoltre, denunciate in stato di libertà due persone, entrambe pregiudicate ed affiliate a locali cosche di ‘ndrangheta, per abusivismo edilizio, con contestuale sequestro dei manufatti abusivi.