Reggio, caso di buona sanità ai Riuniti: “trattata con i guanti, profonda stima nei confronti di tutto il personale”

Una paziente dell’ospedale Riuniti di Reggio testimonia la “buona sanità” del nosocomio: “sono stata accolta amorevolmente dagli infermieri e da tutto il qualificato team di medici, capo reparto, ausiliari infermieri e la parte integra del operatori del volontariato

osp-riuniti-rep2Caso di “buona sanità” all’ospedale Riuniti di Reggio. Dopo tante segnalazioni di disattenzioni, poco rispetto per i malati, per la struttura fatiscente dell’obitorio, finalmente una testimonianza di una paziente che attesta “stima nei confronti di tutta l’equipe” dell’ospedale reggino. E’ doveroso sottolineare, al di là dei casi di “malasanità“, i casi “positivi” degli ospedali regionali. La signora Elena Pomo, con la sua lettera, vuole sostanzialmente rivolgere una sorta di incoraggiamento alla sanità calabrese e reggina sottolineando la “professionalità e la bravura dei medici ed infermieri“. Di seguito la lettera integrale:

“Egregio Direttore- Le chiedo uno spazio sul suo giornale, per rendere noto ai lettori, al pubblico e agli operatori dell’informazione la mia esperienza di paziente all’ospedale RIUNITI  di Reggio Calabria ,nello specifico il Reparto  Chirurgia D Urgenza  ..VORREI attestare la mia più profonda stima nei confronti di tutto  il personale sanitario, che mi ha assistita in occasione di un recente ,delicato ,intervento chirurgico, Senza esitare sono  stata accolta amorevolmente dagli infermieri e da tutto  il qualificato team di medici ,capo reparto ,ausiliari  infermieri e la parte integra  del operatori del  volontariato.  Buon esempio di professionalità etica, prima ancora che medico-sanitaria, associata all’umanizzazione delle cure, come testimone della mia persona fisica. E’ vero che nella sanita locale ci siano troppe carenze, ed è per questo che si trova sempre sotto il mirino negativo sia dei mass-media  che anche dal sociale Questo molto spesso  accade  perché  di finanziamenti da parte del nostro Governo Nazionale non arrivano o perché si fanno troppi tagli, proprio il settore il quale né ha più bisogno , a mio dire questo nuoce gravemente le grandi eccellenze che vi oosp-riuniti-repperano e credono alla propria professione ,i quali molto spesso sono costretti a turni massacranti e più volte mal pagati, nonostante ci siano leggi e manovre che potrebbero essere di supporto a loro ,più volte non attuabili  o per superficialità o per mancanza di adeguamenti Regionali amministrativi. , ma è anche più vero il più sentito ringraziamento per la spontanea riconoscenza. Ringraziamento rivolta al primario del reparto di Chirurgia D’urgenza dell’ospedale” RIUNITI” e al suo staff che dimostra come nella sanità pubblica e nel nostro ospedale esistano tuttora dei livelli di assoluta eccellenza “Grazie alle informazioni del Prof. Costarella che mi ha rimessa a pieno titolo nel circuito della vita”. “Questa primavera è una Chirurgia fatta da grandi uomini al servizio della povera gente, solo per atto di dovere creano loro stessi il senso della nostra amata e curata vita dentro il diritto costituzionale. “Nel reparto di Chirurgia, Corsia e Ambulatorio Nucleare e sala operatoria, ho trovato alti livelli di competenze professionali, grande efficienza e impeccabile assistenza da parte del personale medico e paramedico”. “Nell’intero Reparto regnano una affettuosa attenzione alla sofferenza del paziente, una grande esperienza nell’operare, puntualità, serietà, velocità di procedura che fanno la differenza. “Qui l’ammalato, che è considerato “persona”, non è mai solo, ma viene seguito costantemente e sente di avere al suo fianco sempre “mani amiche” che lo aiutano a sconfiggere il suo male”.

“Ringrazio pubblicamente, dalle pagine di questo giornale, il Direttore Dott.   Salvatore Maria Costarella  per essere Primario di un reparto di Chirurgia che può vantare “cinque stelle”, per avermi curata con grande abilità e bravura, per aver compreso, andando oltre le parole dette, la mia disperazione e le mie “paure”; per aver risolto “alla grande” l’intervento chirurgico; per essere stato sempre positivo e; per la carica di umanità dimostratami; per l’assistenza assidua e le attenzioni dedicatemi; per la gentilezza, l’eleganza e la serietà dei modi riservatemi; per avermi tolto con le sue mani dalla spirale del male ridandomi una vita nuovamente degna”.

“E’ un medico con molteplici e rare doti, un “fiore all’occhiello” dell’Ospedale Riuniti. Esterno un grazie sincero, singolarmente espresso, per tutti i Medici e per tutti gli Infermieri dell’equipe. Inoltre scrivo parole di elogio per tutto lo staff del Reparto con tanto di nomi ringrazio singolarmente uno per uno. Consegna macchinari ospedale Riuniti le Cicliche

Dirigenti medici:

Dott. Egidio Aulicino

Dott. Nicola Calarci

Dott. Gianluca Carpentieri

Dott. Vincenzo Cedro Reps. UOS DaY Surgery

Dott. Fabio Cristiano

Dott. Giuseppe Nicolo’

Dott. Carmelo Nucera   Resp. UOS Chirurgia Laparoscopica in urgenza

Dott.ssa Elena Panuccio

Dott. Giovanni Patti

Dott. Francesco Romanzi Resp. UOS Chirurgia Pediatrica

Dott. Francesca Zappulla

Caposala:

Mario Cucinottaosp-riuniti-rep3

Infermieri Professionali:

Sara Belfiore

Francesca Chiaia

Anna Cozzupoli

Vincenza De Leo

Domenica Mandica

Giovanni Marazzita

Antonella Micalizzi

Anna MIngoia

Giuseppina Mingoia

Antonella Morabitoospedali riuniti

Caterina Morabito

Anna Palumbo

Antonella Sapone

Giuseppe Sapone

Saverio Zappia

Domenica Zumbo

Grazie ancora da parte di Pomo Elena