Reggio: “avrei votato ‘no’ alla mozione Ripepi sulla famiglia”

palazzo san giorgio“Nella seduta di ieri il Consiglio comunale ha votato all’unanimità, con la sola astensione del presidente Delfino, una mozione che si oppone all’applicazione del ”Documento Standard per l’educazione sessuale in Europa”, redatto dall’Ufficio europeo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, e all’introduzione nell’ordinamento giuridico di disposizioni normative tali da alterare la struttura della famiglia. Il sottoscritto, a causa di problemi di famiglia, ha dovuto lasciare improvvisamente i lavori consiliari per circa un’ora,  dunque non è stato chiamato ad esprimersi su suddetta mozione. Data la rilevanza degli argomenti posti a votazione, sento di dovere immediatamente precisare che, se fossi stato presente in aula, avrei votato NO, NO e ancora NO” è quanto afferma in una nota Demetrio Martino capogruppo di centro democratico nel consiglio comunale di Reggio. “Opporsi – continua- alle line guida tracciate dall’OMS per un sano sviluppo psicosessuale delle nuove generazioni ed a tutela della loro salute è incomprensibile. Per quanto riguarda il resto della mozione, viva la famiglia naturale ma assieme, né prima né dopo, ai diritti del singolo individuo. Al di là del merito della mozione che – ribadisco – assolutamente non condivido – conclude- si tratta di materie che toccano nel profondo la vita delle persone, la loro libera costruzione della personalità riconosciuta dall’articolo 2 della Costituzione, non trattabili frettolosamente in un’ora scarsa di Consiglio comunale”.