Reggio: due arresti per furto aggravato a Scilla [FOTO]

Sorpresi mentre asportavano un ingente quantitativo di pietre dal letto torrente “Favazzina”: arrestati due giovani di Scilla

OROS CalinSorpresi mentre asportavano un ingente quantitativo di pietre dal letto torrente “Favazzina”, in area sottoposta a vincolo paesaggistico, utilizzando il mezzo di una ditta individuale per la quale lavoravano. È per tali ragioni che i Carabinieri della Stazione di Scilla hanno tratto in arresto, il 23 marzo u.s., VOICU Neculai, cl. 67, e OROS Calin, cl. 92, entrambi cittadini rumeni ed operai. I due sono stati colti in flagranza mentre caricavano circa 300 kg di pietre a bordo di un autocarro della ditta individuale “Caratozzolo Daniele”, per la quale lavorano e, nella circostanza, stavano effettuando tali attività. Oltre agli artt. 624 e 625 bis (furto aggravato), è stata loro contestata anche la violazione degli artt. 142 e 181 d.lgs. 42/2004, in quanto stavano operando in assenza di autorizzazione su beni sottoposti a vincolo paesaggistico, dato che il torrente Favazzina ricade appunto in area sottoposta a tale vincolo. Per le stesse ipotesi di reato, è stato deferito in s.l. all’A.G. reggina, il titolare dell’omonima ditta, Caratozzolo Daniele, cl. 78. Entrambi gli arresti sono stati convalidati nella mattinata del 24 marzo u.s. ed i due rumeni sono stati sottoposti all’obbligo di presentazione ai Carabinieri dal lunedì al sabato.