E’ il reggino Nico D’Ascola il ‘paperone’ della politica calabrese [DETTAGLI]

D’Ascola nell’anno precedente ha guadagnato ben 460mila euro. Pino Galati ha 11 immobili di cui uno a Miami

Come-fare-soldi-01Chi è il ‘paperone’ della politica calabrese? E’ l’ex avvocato di Scopelliti, suo ‘fedelissimo’ fino a poco tempo fa, senatore di Ncd, candidato con un buon successo a governatore della Calabria per la coalizione di centro (Ncd-Udc): il reggino Nico D’Ascola. Secondo la dichiarazione dei redditi il reggino ha guadagnato ben 460mila euro e possiede 12 immobili. Molto ricco anche Pino Galati, il quale ha uno stipendio annuo di 230 mila euro e 11 case di cui una a Miami.

Tra i più ricchi anche Piero Aiello con i suoi 144 mila euro, Bilardi con 112 mila, Caridi, Gentile Lo Moro, Aiello, Minniti, Censore ed Oliverio sono intorno ai 100 mila euro.  Demetrio Battaglia vanta, invece, 17 5mila euro di stipendio. Buoni riscontri anche per i ‘calabresi’ del M5S: Morra, Dieni, Molinari.