Due reggini tra i sopravvissuti della strage in Tunisia

I due coniugi di Polistena erano a bordo di uno degli autobus ‘assaltati’ dai terroristi: erano in viaggio per festeggiare l’anniversario di matrimonio

Lapresse / Scanpix

Lapresse / Scanpix

Hanno rischiato di morire due coniugi di Polistena, nel reggino, tra i turisti sopravvissuti agli attacchi terroristici in Tunisia che ha provocato 4 morti italiani. Erano partiti dalla Calabria per un ‘viaggio di piacere’, per festeggiare l’anniversario di matrimonio ed invece hanno rischiato di morire. I due coniugi erano a bordo di un autobus per turisti e si stavano recando a visitare le bellezze di Tunisi. All’improvviso l”assalto’ con spari assordanti: i due reggini si sono salvati nascondendosi sotto il sedile. La paura è stata tanta ma comunque sono riusciti, per fortuna, a salvare la pelle. Adesso i turisti sono sbarcati a Savona e, a giorni, ritorneranno in Calabria.