Reggina, si fa sempre più dura. Ad Aprilia vittoria obbligata, con una formazione rivoluzionata

alessio violaReggina disperata domani ad Aprilia sul campo della Lupa Roma: per gli amaranto vittoria obbligatoria dopo i risultati di oggi (vittorie di Cosenza, Aversa Normanna, Savoia e Melfi, pareggio dell’Ischia), e senza un risultato pieno nel campo più a nord del girone C di Lega Pro sarebbero spacciati in fondo alla classifica e potrebbero praticamente dire addio o quasi alle ultime speranze di salvezza, con 10 giornate d’anticipo. Soltanto in caso di vittoria la squadra rimarrebbe comunque all’ultimo posto in classifica, ma ancora agganciata al treno salvezza.

reggina messina di michele violaGrande preoccupazione per una squadra che sarà in emergenza. Belardi non è al meglio per un problema muscolare e potrebbe andare in panchina, con il ritorno di Kovacsik titolare, lui che non gioca dalla maiuscola prova di Caserta. Poi si aggiunge Insigne, il quale rientrato a tutti gli effetti in gruppo 7 giorni fa e aspettava la trasferta di domani ad Aprilia per riavere un posto in squadra ma sfortunatamente il mancino napoletano in uno scontro con Louzada durante l’allenamento, ha avuto  la peggio con un trauma alla spalla. Così ci sarà la conferma di Di Michele, che farà coppia da titolare con Viola, una coppia inedita. Sono rimasti a casa gli infortunati Louzada, Balistreri e Camilleri, mentre è stato incluso nella lista dei convocati Maimone non al meglio per un infortunio alla tibia.  

Questa la probabile formazione, con un rivoluzioanrio 3-5-2: Belardi; Di Lorenzo, Cirillo, Aronica; Gallozzi, Armellino, Zibert, Salandria, Benedetti; Di Michele, Viola. (Kovacsik, Ammirati, Karagounis, Ungaro, Maimone, Velardi, Insigne). All. Alberti.