Reggina-Messina, la salvezza diretta è lontana: sarà derby da incubo ai playout?

Messina Reggina derby (31)Incubo Serie D. Reggina e Messina occupano le ultime posizioni del campionato di Lega Pro, all’inizio del campionato nessuno poteva immaginarsi una situazione del genere con due squadre che fino a qualche anno fa sono state protagoniste in Serie A.  Fino al momento le due squadre dello Stretto hanno totalizzato solo 47 punti (25 i punti del Messina, 22 quelli della Reggina) che sommati non raggiungono nemmeno i punti di due squadre come Matera e Foggia che a inizio campionato non partivano con ambizioni di alta classifica. La differenza tra le due squadre è accentuata dallo scontro diretto che ha visto il Messina conquistare sei punti su sei: all’andata la squadra del presidente Lo Monaco è riuscita nell’impresa di sbancare il Granillo 0-1 nonostante una partita dominata dagli amaranto. Poi la debacle amaranto al San Filippo con i padroni di casa capaci di rifilare alla squadra del Presidente Foti addirittura un 4-1 nonostante gli encomiabili 650 tifosi calabresi sugli spalti nel settore ospiti.

Messina Reggina derby (27)Quando il Messina sembrava in grado di conquistare una salvezza tranquilla, la squadra è entrata in una crisi profondissima con 7 sconfitte e un solo pareggio nelle ultime 8 partite, dopo quel derby trionfale, e l’esonero di mister Grassadonia. La Reggina invece dopo quel derby ha conquistato 8 punti e con il successo importantissimo di ieri contro l’Aversa Normanna si è riavvicinata alla zona playout. L’Ischia è distante solo due punti e il prossimo match contro il Melfi sarà fondamentale per tentare il sorpasso. Il Messina non può permettersi una nuova sconfitta contro il Cosenza, un altro risultato negativo aprirebbe le porte della retrocessione diretta. A questo punto raggiungere i playout sembra l’obiettivo di entrambe le squadre, la salvezza diretta è troppo lontana – almeno ad oggi – per essere raggiunta nonostante le molte partite a disposizione (sono ancora 8). Un derby nei playout è tutt’altro che da escludere, a quel punto solo una potrebbe gioire per la salvezza. Le due piazze si augurano di arrivare entrambe la salvezza, raggiungerla senza la lotteria dei playout sarebbe l’ideale. La retrocessione di una delle due sarebbe drammatica in termini economici e ne metterebbe a serio rischio l’esistenza futura. Incontrare ai playout squadre come Savoia, Aversa Normanna o Ischia può essere l’obiettivo comune per entrambe le squadre dello Stretto che sperano di potersi affrontare nuovamente nel prossimo campionato di… Lega Pro.