Reggina-Melfi 2-1, le pagelle di StrettoWeb: la forza della squadra, la forza del cuore

Le pagelle di Reggina-Melfi: una vittoria di squadra e di cuore per gli amaranto che adesso puntano alla salvezza diretta senza i playout

reggina melfi 2-1 (10)Non c’è un singolo che brilla particolarmente più degli altri, ci sono alcuni elementi come Cirillo, Salandria e Viola che hanno giocato meglio di tutti ma la vittoria di oggi, fondamentale per la rincorsa salvezza della Reggina, è la vittoria della squadra, la forza del cuore. Una vittoria strameritata per una squadra che oltre ai due gol e ad altre occasioni “normali”, altre sei volte è arrivata in porta con un attaccante solo davanti al portiere o addirittura in due occasioni persino senza portiere, ma non è riuscita a segnare. E’ successo due volte nel primo tempo con Salandria al 17° e Insigne al 46°, ben quattro volte nella ripresa con Viola al 1°, Armellino al 17°, Insigne al 37° e Balistreri al 43°. Sei occasioni in cui i 3.035 tifosi presenti sugli spalti nel Granillo hanno dovuto strozzare in gola l’urlo di un gol che, in tutte e sei le volte, sembrava già fatto. Il punto debole di questa Reggina è e rimane la poca precisione in fase di realizzazione: dall’inizio del campionato sarebbe bastato realizzare il 10% (dieci per cento!) delle occasioni da gol costruite dalla squadra che oggi la Reggina avrebbe almeno 20 gol e 20 punti in più in classifica. Ma ormai non c’è più tempo per guardare al passato, quella di oggi è stata la vittoria del cuore per una squadra che era andata sotto per l’ennesima volta e poteva sprofondare invece ha reagito e ha dimostrato di essere un vero gruppo.

Le Pagelle di StrettoWeb:

Kovacisk 5,5 Sbaglia l’uscita in occasione del gol avversario. Ungaro 6,5 Gara di cuore senza particolari sbavature. Cirillo 7,5 Da vero Capitano con la “C” maiuscola, guida la squadra e il reparto con esperienza e autorevolezza. Di Lorenzo 7 Ottima prestazione nel primo tempo, quando poi torna a destra nella ripresa riesce a fare ancora meglio. Gallozzi 5,5 Evidentemente a causa delle precarie condizioni fisiche, non riesce a rendere e la squadra a destra non gioca mai. Sostituzione tardiva. Armellino 7 Un gol molto importante dopo una gara opaca. Salandria 7,5 Probabilmente è lui il migliore in campo, l’assist al 46° del primo tempo per Insigne è straordinario e degno di quelli che sfornava a ripetizione Rizzo a inizio stagione. Niente male per un ragazzo di 19 anni che da tre partite gioca nel ruolo di regista dopo l’infortunio di Zibert. Maimone 7 Bellissimo l’assist per Armellino, il suo impegno tra centrocampo e attacco è encomiabile. Benedetti 7 Il migliore sull’out sinistro, la squadra gioca sempre dal suo lato. Insigne 7 Corre e combatte per la squadra, tanti assist per i compagni, esce finalmente tra gli applausi. Viola 7,5 Lotta con tanta grinta, meriterebbe il gol. Di Michele 7,5 Finalmente la partita ideale per lui: entra nel secondo tempo, quando gli avversari sono già sulle gambe, e riesce a fare la differenza. Alberti lo gestisce nel modo migliore possibile e lui riesce a fare il massimo con un gol pesantissimo. Balistreri 7 Sbaglia un gol facile, ma le sue sponde e soprattutto quella dell’assist per Di Michele valgono tantissimo. Masini S.V. Pochi secondi in campo nel finale. All. Alberti 7 Una delle migliori partite della Reggina sia in fase di costruzione che in fase difensiva; manca precisione in area di rigore ma su quello l’allenatore può fare poco. Nel 2015 la Reggina ha ottenuto 4 vittorie, 4 pareggi e 5 sconfitte: senza il disastroso girone d’andata navigherebbe tranquilla a metà classifica.