Il Piccolo Museo San Paolo in occasione del FAI di primavera apre le porte al pubblico [FOTO]

11078804_10205585653273558_392494650_oSabato 21 e domenica 22 marzo al Piccolo Museo San Paolo  di Reggio Calabria, in occasione del FAI di primavera, evento nazionale dedicato a tutti coloro che amano il patrimonio artistico e naturalistico italiano, alcune scuole della nostra città hanno presenziato in veste di “aspiranti ciceroni” all’illustrazione della collezione di icone sacre, vanto del Piccolo Museo San Paolo. L’affluenza di pubblico è stata notevole, i cittadini reggini e molti turisti anche stranieri hanno riempito le sale del museo affascinati dalle opere. Le visite di sabato 21 marzo hanno sfiorato le 470 presenze mentre domenica 22 marzo grazie alla bellissima giornata primaverile che ha reso ancora più bella la nostra città, i turisti che hanno ammirato le opere solo nelle prime ore della mattina sono stati circa 300.

11085830_10205585654073578_1985491861_oCome si nota dalle immagini inviate dagli studenti, la maggior parte delle icone presenti risalgono al periodo post bizantino appartenenti alla Russia e a Creta, esiste anche una piccola icona calabrese. Questo museo esiste grazie al lavoro di ricerca di Monsignor Gangemi che ha dedicato tutta la sua vita alla ricerca di queste icone presso i mercati antiquari italiani ed esteri al fine di costruire una raccolta importante nella sua città d’origine. La maggior parte delle icone presenti nel museo rappresentano Gesù Cristo poichè Egli è “il quale a cui tutto prescinde”, anche la Vergine Maria è molto rappresentata dagli ortodossi perchè assume un ruolo importante essendo la madre di Gesù. Con oggi il Piccolo Museo San Paolo chiude i battenti al FAI con un bilancio più che positivo. Come sempre Reggio Calabria con le sue opere e la sua antica storia è una grande attrattiva turistica.