Palermo: Mattarella alla camera ardente del nipote

LaPresse/Ufficio stampa Quirinale/Paolo Giandotti

LaPresse/Ufficio stampa Quirinale/Paolo Giandotti

E’ durata un paio di ore la visita del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che si trova a Palermo per la morte del nipote Alessandro Argiroffi, ai propri familiari. Il Capo dello Stato ha appena lasciato l’abitazione di via Libertà al civico 135, dove risiede la famiglia Argiroffi e dove è stata allestita la camera ardente. Mattarella, dopo essere uscito dalla palazzina, ha percorso a piedi un tratto di via Liberta’, accompagnato dagli uomini della scorta, e si è ritirato nella sua abitazione privata, che dista qualche metro dalla casa del nipote. Alessandro Argiroffi, 57 anni, che insegnava filosofia del diritto nella facolta’ di Scienze politiche a Palermo, era sposato con Maria Mattarella, figlia di Piersanti Mattarella, l’ex presidente della Regione siciliana e fratello del Capo dello Stato, ucciso il 6 gennaio del 1980. La famiglia Argiroffi abita a poca distanza dal luogo dove trentacinque anni fa è stato ucciso l’ex governatore della Sicilia.