Palermo: è giallo sulla sparatoria al Borgo Vecchio

La Polizia arrivata subito sul posto ha trovato per terra le cartucce di un fucile a canne mozze ed i bossoli di due pistole

l43-pistola-120906103815_bigE’ un giallo la sparatoria al Borgo Vecchio di Palermo avvenuta nella tarda serata di ieri nel centro storico del capoluogo siciliano. L’unica certezza è che sono stato sparati una decina di colpi di pistola vicino alla bottiglieria e rivendita alimentari ‘Tantillo’, luogo di ritrovo per molti giovani. La Polizia arrivata subito sul posto ha trovato per terra le cartucce di un fucile a canne mozze ed i bossoli di due pistole, oltre all’ogiva di un proiettile sulla parete del bagno del locale, “ma non ci sono tracce di sangue”, spiegano gli investigatori. Numerose le volanti arrivate in pochi minuti al Borgo Vecchio. La piazza è stata chiusa dai poliziotti fino all’inizio di via Ximenes, sul posto anche gli uomini della Polizia Scientifica che fino a tarda notte hanno eseguito rilievi. Sono stati numerosi i giovani ascoltati ma nessuno ha saputo spiegare quanto accaduto. Bossoli e ogive rinvenuti appartengono a tre armi: una calibro nove, una calibro 22 e un fucile forse a canne mozze.