Palermo: donna muore dopo chemio, due errori furono fatali

ospedale-lamezia-termeUn doppio errore è stato fatale per Valeria Lembo, la donna morta il 29 dicembre 2011 per un’overdose di chemioterapici. Il 7 dicembre, al posto di nove milligrammi di vinblastina gliene furono dati 90. Ma già il 23 novembre la cartella presentava lo stesso errore, anche se la dose somministrata fu quella giusta. E’ emerso durante l’esame di Laura Di Noto, imputata di omicidio colposo assieme ad altre 5 persone, che controllò la dose precedente per confermarla alla farmacia dell’ospedale.