Orrore a Messina, seviziato e abbandonato: il corpo esanime di un pitbull sulla spiaggia di San Saba

Il cane era legato con un filo elettrico: non è chiaro che tipo di violenze abbia subito

10481681_455415837956811_4026017783999034944_oUn’autentica tortura: nella città in cui gli animalisti s’indignano per il sacrificio degli agnelli pasquali, sulle sponde di San Saba, in concomitanza con la domenica delle palme, viene rinvenuto il cadavere di un pitbull, legato con un filo elettrico prima di essere abbandonato esanime. A denunciare l’orrida visione il consigliere del VI quartiere, Mario Biancuzzo, che ha postato la foto sulla propria pagina Facebook. E’ l’ennesimo episodio di violenza sugli animali in città. Biancuzzo, denunciando l’accaduto su internet, ha anche sollecitato la Capitaneria di Porto.